Contenuti

Discorsi e letture pubbliche

Alcune idee che ho espresso in occasioni pubbliche. Utili per gli studenti e per chi mi vuole conoscere meglio.

Mia madre
Mia madre non era solo bella, era anche vulnerabile e piangeva sempre, il che risultava assai attraente perché faceva sentire forte anche il più inetto degli uomini. Aveva molti corteggiatori ma finì con lo sposare il più brutto di tutti. Il mio patrigno sembrava un rospo, ma con il tempo si trasformò in un principe e ora posso giurare che è quasi bello.
Lingua e scrittura
La lingua è essenziale per uno scrittore, e la lingua è personale quanto il sangue. Vivo in California, in inglese, ma posso scrivere solo in spagnolo. In effetti tutte le cose fondamentali della mia via accadono in spagnolo, come rimproverare i nipoti, cucinare o fare l’amore.
Sul mio lavoro di scrittrice
Spesso la gente mi chiede quanta verità ci sia nei miei libri e quanto io abbia inventato. Posso giurare che ogni parola è vera. Se non è accaduto, accadrà certamente.
Paula: scrivere per uscire dal tunnel
Dopo la morte di Paula, lo scrivere era l’unica cosa che mi permetteva di non impazzire. Il dolore fu un lungo viaggio nelle viscere della terra, fu come camminare da soli in un tunnel buio. Scrivere era il mio modo per uscire dal tunnel.
Willie e l'amore
Questa è la parte in cui mi tocca andare sul personale e parlare d’amore.
La mia vita e il mio lavoro
Questo è un riassunto della mia vita e del mio lavoro. Non credete a tutto quello che dico, sono una che tende a esagerare un po’. Tuttavia mi attengo sempre alla verità poetica, come i ladri nella storia di Eduardo Galeano, quella del vecchio e delle lettere. Ricordate?
Io, ambasciatrice al bicentenario di Hans Christian Andersen, settembre 2004
Come faccio a spiegarvi cosa significhi per me essere nominata ambasciatrice al bicentenario di Hans Christian Andersen? Di tutti gli onori che si potrebbero ricevere, questo è di gran lunga il più magico. Vi ringrazio per avermi permesso di celebrare, con la Danimarca e il resto del mondo, il potere del raccontare delle storie.
L'esilio
La prima parte della mia vita ebbe fine l’11 settembre 1973. Quel giorno in Cile ci fu un brutale golpe militare. Il presidente Salvador Allende, primo presidente socialista eletto democraticamente, morì. In poche ore nel mio Paese fu spazzato un secolo di democrazia, rimpiazzato da un regime di terrore.
I libri di Isabel Allende
in Economica
Amore
Amore
La casa degli spiriti
La casa degli spiriti
Eva Luna racconta
Eva Luna racconta
Il gioco di Ripper
Il gioco di Ripper
Il mio paese inventato
Il mio paese inventato
L'isola sotto il mare
L'isola sotto il mare
La figlia della fortuna
La figlia della fortuna